comunque si beve

ricapitolando,

la cantina contiene una decina di bottiglie di ronmiel Artemi, ringraziando Amazon, anche se poi alcune finiranno in mani amiche ma comunque fuori di qui.

poi due fiaschetti di nocino fatto in casa, annate 2014 e 2015, che salvano sempre la serata insieme ad una Anima Nera che però è figlia unica in frigo ed un Montenegro che teniamo come scorta privata per lo zio Curzo.

fanno gruppo un paio di casse di Pedavena, perchè altre birre bionde mi sembrano un pò troppo commerciali e perchè comunque anche se pizza e birra è un must, bisogna sempre differenziarsi un minimo.

poi ci giochiamo il jolly,
con una grappa di nebbiolo di barolo, Rossi d’Angera. che da quando ho scoperto che spedisce in tutta Italia, ho smesso di importunare gente del Lago Maggiore che di questi tempi ha giusto un paio di cose a cui pensare.

sui vini non siamo molto pronti.
non piacendoci i rossi ed essendo piuttosto inesperti in materia di bianchi, andiamo su ciò che meglio conosciamo per esperienze, cioè Muller Thurgau, Lugana, Sauvignon, Vermentino di Sardegna.

come accade col vino buono,
l’età migliora la qualità alcolica e a CasaCox ci siamo notevolmente elevati.
si beve poco, si beve bene.
comunque si beve.

dimenticavo il Gewurztraminer.
se vuoi fare davvero colpo, non deve mai mancare del Gewürztraminer.

perchè tutti sanno dire “ti amo” ma veramente pochi sanno dire “Gewürztraminer”.