kivhenhakkrajankatu

oggi non sto molto bene, ma sono a lavorare lo stesso.

mi hanno dato da fare un lavoro di quelli che piacciono tanto a me.
causa insignificante problema di backup dati aziendali, c’è da rivedere gli inserimenti anagrafica della settimana scorsa. controllo se tutto è ok, tabulati alla mano devo correggere eventuali errori. adoro mettere le cose a posto, pignolo di merda. ho iniziato venerdì scorso e sono già a buon punto. mi toccano i dati dei clienti finali, tipo la casalinga di voghera, per capirci. di tutta europa, per capirci ancora meglio.

su centodue clienti, ne ho ‘recuperati’ cento. mi manca manuso che è realmente di voghera e deve essere il marito della rinomata casalinga. e poi c’è gutierrez che è ancora più trascurabile al momento, ma un pò mi secca non averne trovato traccia. mi sento come se dessi la caccia ad un folto gruppo di narcotrafficanti e gutierrez è il capo indiscusso.

in generale, mi diverto un pò a vedere nomi strani dal mondo.
i più belli sono i dati degli utenti esteri. spagnoli e francesi non danno tante emozioni, a parte gutierrez. anche coi tedeschi si va facile, si chiamano quasi tutti josef, helmut, edith o franz e abitano tutti in qualkosastraβe. ma, secondo me, uno che abita in finlandia e in via kivhenhakkrajankatu 24,

deve ricevere pochissima posta direttamente a casa.

today

“Today it’s a good day to start a brand new blog. (L.)”

my smile still stays on.